Chi siamo

La storia della mia vita si è attorcigliata a queste colline, le competenze di una vita sono srotolate e concentrate in un piccolo podere dove l’energia galleggia e ti libera la testa

Mission

Ritrovare i piaceri semplici della vita in campagna, in armonia con la natura, condividendo cibi, esperienze e momenti felici. Entrare in sintonia e trovare una via attraverso il profumo e il sapore dei piatti del cuore, vivere un’esperienza in comunione con la natura e gli animali in libertà.

Su di me

Attraverso la Romagna, dal mare alla collina.

Arrivando all’agriturismo mi troverete ad accogliervi, sono Katia Sandri, agrichef, sommelier, guida equestre e titolare dell’agriturismo avviato insieme all’azienda agricola nel 2017. Mi sono laureata in Economia e Commercio all’Università di Bologna con il massimo dei voti,  provengo da una famiglia di albergatori di antiche origini contadine, la famiglia materna era di Longiano, mentre quella paterna di Santa Sofia.

Nel corso della mia vita vari avvenimenti, interessi e nuove passioni mi hanno riportato alle origini, arrivo quindi all’agricoltura con un bagaglio di conoscenze e competenze quantomai variegato decisa a cominciare una nuova avventura, sfidando soprattutto me stessa. Qualcosa cominciò  con l’enogastronomia, un corso che pensavo fosse di cucina ed era invece l’ingresso all’affascinante mondo del vino.

Il corso di sommelier mi ha fatto riscoprire l’Italia dal punto di vista del ricchissimo bagaglio di produzioni tipiche di qualità, dal vino, agli abbinamenti, dal cibo di qualità, alla produzione agricola la strada era indicata.

L’ultima spinta me la diede tuttavia l’equitazione: a quarant’anni mi avvicinai al mondo dei cavalli, e ci ho perso la testa, ho preso lezioni, fatto gare e preso il brevetto di accompagnatore escursionista equestre e ovviamente adottato la mia cavalla, la Bea.

Cavalcare trasforma “vorrei” in “posso”
(Peter Brown)

Quindi eccomi quà, a capo di un azienda agricola biologica con agriturismo, maneggio e fattoria didattica, La Bea con Samir e gli asinelli sono su al pascolo, le galline razzolano intorno a casa, i cani giocano rubandosi i giochi e io, per ora, ho il cappello da chef.


L’azienda

Campo Rosso è prima di tutto una piccola azienda agricola biologica di 8 ettari a circa 300 m s.l.m. di cui 3,5 di bosco, e 4,5 coltivati a foraggio, cereali, una piccola vigna, alberi da frutto di antiche varietà, orto, e un piccolo pollaio, completano l’azienda 2 cavalli e 2 asini, 2 cani da caccia e i gatti selvatici guardiani del pollaio.

Lagriturismo si sviluppa nell’antica casa padronale risalente alla fine del diciannovesimo secolo, ampliata ai primi del novecento e ristrutturata definitivamente all’inizio del duemila.


  • La casa padronale
La casa padronale

Il piano terra di queste case era destinato a ricovero degli animali, dalla stalla più antica è stata realizzata la cucina dell’agriturismo, mentre dalla stalla “nuova” del 1900 è stata ricavata la sala ristorante mantenendo i muri in pietra, le finestre originali e il soffitto in travi a vista. Alle pareti della sala ristorante troverete antichi strumenti contadini e i lampadari sono stati realizzati da vecchi gioghi da buoi.

Il primo piano era destinato all’appartamento dei mezzadri ed era composto di due camere da letto una più piccola dove dormivano i nonni e avvenivano i parti, e una più grande dove dormiva tutto il resto della famiglia, una cucina con un grande camino e un ampio salone dove si mantenevano durante l’inverno i bachi da seta e altri attrezzi. I bachi da seta venivano nutriti con le foglie dei gelsi che ancora si trovano all’esterno dell’agriturismo, fornivano un utile integrazione allo scarso reddito agrario dell’epoca. Da un angolo della camera da letto grande si toglieva una tavella del pavimento per vedere se nella stalla era tutto a posto e per sorvegliare i parti degli animali senza dover scendere e uscire all’aperto.

Al primo piano sono state realizzate 4 camere per gli ospiti 1 camera per i dipendenti e un bilocale per la proprietà

Il secondo piano era quello riservato ai padroni, spesso era disabitato in quanto i padroni venivano solo nella stagione del raccolto in estate o alla fine dell’anno agrario il 31 ottobre per controllare i rendimenti e incassare la loro quota.

Al secondo piano si trovano 6 camere per i clienti tutte con bagno e con un bellissimo soffitto di travi a vista.


Dalla casa sono state ricavate in totale 11 camere doppie, triple o quadruple, un bilocale,  una cucina professionale, angolo bar, una sala ristorante interna e una veranda esterna con una capienza massima di un centinaio di coperti. La veranda può essere utilizzata per meeting, laboratori, feste private.
L’ampia aia che circonda la casa permette un facile parcheggio anche di grandi mezzi o di camper.
Tutta la struttura è stata dotata di collegamento internet gratuito tramite wi-fi.

Il Maneggio, affiliato all’Engea, si tengono lezioni di equitazione naturale per adulti e bambini,  corsi intensivi, passeggiate e laboratori di avvicinamento al cavallo e all’asino. Si ospitano cavalli in paddok.

La Fattoria didattica nei locali dell’agriturismo realizza diversi percorsi didattici autorizzati dalla regione Emilia Romagna destinati a bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni e vari laboratori per adulti principalmente in ambito culinario. Nel periodo estivo si tengono campi estivi per bambini delle elementari anche residenziali